Sono più miti le mattine, di Emily Dickinson. Poesia d’autunno. Musicata da Sergio Endrigo

The morns are meeker than they were, 1858
Sono più miti le mattine, 1858
Una poesia d’autunno di Emily Dickinson, per voi, per i vostri bambini e alunni. Versi brevi, belli ed evocativi, a memoria, per descrivere quei giorni e colori di fine ottobre, novembre. Ma, uscendo dal cliché “poesia d’autunno” con un salto triplo, e forse entrandoci più profondamente, come solo i grandi artisti sanno fare, ecco la sorpresa imprevista di … quel gioiello indossato, che rallegra e ci fa sorridere alla giornata che inizia (una poesia “molto fashion”, dice la fashionista di casa). E poi un’altra sorpresa imprevista: Sergio Endrigo, poeta che canta poeta…

Non potevo che proporvela in questa settimana di festeggiamenti di vario genere, cominciati ieri con la Comunione e Cresima di mio nipote. Per le altre feste, … di giorno in giorno le scoprirete.
Ma un altro gioiello impreziosisce questa poesia, che è stata musicata e cantata, nella sua versione inglese, da Sergio Endrigo. Raccolta nell’album “Sergio Endrigo canta i grandi poeti americani” è così bella e struggente, e nello stesso tempo sobria e asciutta, da intonarsi perfettamente alle parole: potenza di poeta che accompagna un poeta in spirito e bellezza.  
Sono qui pubblicate la poesia in inglese e quella in italiano, tratte dal volume dei Meridiani Dickinson, Tutte le poesie, edito da Mondadori.
A seguire la canzone di Sergio Endrigo The morns are meeker than they were, registrata da me, e quindi… beh, se vi piace, scaricatela o compratela.
buona lettura e buon ascolto

L’acero indossa una sciarpa più gaia. Foto del 22 novembre 2020
.. e la campagna una gonna scarlatta.

Ed anch’io, per non essere antiquata, mi metterò un gioiello.

The morns are meeker than they were – 
The nuts are getting brown –
The berry’s cheek is plumper –
The Rose is out of town.

The Maple wears a gayer scarf –
The field a scarlet gown –
Lest I sh’d be old-fashioned 
I’ll put a trinket on. 

Sono più miti le mattine,
e più scure diventano le noci,
le bacche hanno un viso più rotondo,
la rosa non è più nella città.

 
L’acero indossa una sciarpa più gaia,
e la campagna una gonna scarlatta.
Ed anch’io, per non essere antiquata,
mi metterò un gioiello.


Sergio Endrigo canta The morns are meeker than they were, parole di Emily Dickinson, musica di Sergio Endrigo

Utili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.