Leggere e creare Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett

Leggere e creare Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett e scoprire, con i protagonisti, “l’incantesimo buono che governa il mondo”. Sì anche creare, fare, costruire. Non è stato il sogno di tutti i bambini che hanno letto questo bel libro? Diventata grande, io l’ho realizzato.

Nella mia casa sarda, una ex-scuola di saldo granito che diventa, a seconda degli inquilini che ospita, colonia, monastero o caserma, c’è un giardino, il mio giardino segreto. Le somiglianze con quello letterario, nonostante il mio sia in pieno paese, per niente isolato e decisamente più piccolo, ci sono ed eccole:

  • Tutti e due sono stati abbandonati per tanto tempo, anche se nel mio, il fatto che girassero i bambini della scuola a qualcosa è servito, alcune piante sono cresciute a caso e piuttosto appiccicate. Mi immagino i bambini, durante la ricreazione, mentre facevano a gara a lanciare noccioli di pesca, ed ecco nascere un pesco, e le mele, ed ecco il melo e forse la maestra ha mostrato loro le ghiande di leccio, e le ha piantate, qualcuna ha germogliato ed ecco il mastodontico leccio e poi rosmarino e salvia.
  • L’altra somiglianza è data dal grande muro che lo circonda e guardate un po’ se, pur essendo in centro paese, le grandi pietre di granito che non lasciano vedere cosa c’è all’interno non vi fanno pensare a Il giardino segreto. Che é quello che ho pensato io, appena vista la casa.
  • E poi le piante. Qui é il regno di tutti i venti, per cui un seme che arriva da lontano fa crescere edere e piante grasse mai viste vicino al plumbago, e il papiro si intreccia agli oleandri, l’ulivo con il corbezzolo e il gelsomino che sembrava morto perché il leccio incombente gli fa troppa ombra, è andato a cercarsi il sole arrampicandosi su un tetto e avvolgendo fin i cavi della luce. Un giardino un po’ selvatico e sempre in creazione da 17 anni.
  • Dimenticavo. In realtà i gatti che decidono di nascere qui dentro e gli uccellini che dimorano sul grande leccio sono i veri proprietari di questo giardino, anche se mi tollerano. Forse mi prendono un po’ per Dickon, uno dei piccoli  protagonisti de Il giardino segreto. Ah, potessi anch’io, come lui, far crescere ogni cosa anche da un mattone, forse finalmente l’hibiscus che ogni anno, da 17 anni, pianto e mi muore anche lui attecchirebbe!!
il muro del giardino

Il muro del giardino segreto

muro da fuori oleandri con leccio e ulivo

oleandri leccio e ulivo fanno capolino

leccio oleandri corbezzolo e ulivo contro muro

il leccio e l’orizzonte

muro con piante

il grande leccio e..una boa assalita da denti di cane

il gelsomino si arrampica

il gelsomino si arrampica scappando dal leccio

gatto Fillo sul muro del giardino

Fillo sul muro. Gatti e uccellini sono i veri proprietari del giardino

Mio figlio, quando era più piccolo diceva “questo giardino l’ha fatto la mia mamma”. É vero, persino l’erba sono riuscita a far crescere, e credeteci nessuno qui ha l’erba, ma per dirvi com’é andata, ogni anno tentavo la semina ma poi dovresti innaffiare tutto il giorno, sai che spreco di acqua, e poi il vento, insomma non attecchiva. Poi un bel giorno arriva la gramigna, infestante, e c’è rimasta, e ogni anno avanza, in inverno si secca e in primavera si apre una strada di verde e la strada pian piano si allarga e alla fine dell’estate ecco tutto il prato coperto di allegra gramigna infestante.
Sì, è vero Gio è stata la mamma a fare il giardino e quell'” incantesimo buono che governa il mondo“, ecco come lo chiamano Mary, Colin e Dickon, i piccoli protagonisti del libro, perché non sanno come chiamarlo in altro modo. Quell’incantesimo buono nascosto dentro tutti i bei libri, quello che la mamma di Dickon e Ben chiamano Divina Provvidenza.

Libri al vento Il giardino segreto

Libri al vento. Il giardino segreto di F.H.Burnett

l'infermiera accorrerebbe

Mary quando mi sveglio la mattina presto e sento gli uccelli che cantano perché sono felici di vivere

quell'icantesimo buono che governa il mondo

Quell’incantesimo buono che governa il mondo

divina provvidenza

ci vuole quella che io chiamo Divina Provvidenza

 

 

 

 

Pubblicato in Libri, Profumo di contento | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 3 commenti

In cerca del vento, di Lindsey Yankey. Un libretto, una storia da regalare per un compleanno speciale

Creare piccoli libri con storie belle e speciali per ogni occasione. Abbiamo pensato e realizzato libretti per cresime, comunioni, battesimi e compleanni, scelto le storie e le fiabe adatte ad ogni bambino e fatto un regalo speciale ad ognuno.

Questa volta Valeria ha scelto la storia preferita da suo figlio Emanuele, che compie 4 anni proprio oggi.. Auguri Lele!!! e ne ha fatto un piccolo libretto da regalare (con un chupa chupa) a tutti i bambini della sua classe della scuola materna. Caspita che fortuna!!! Ma una volta il regalo non si faceva al festeggiato??!! Normalmente scegliamo fiabe, in questo caso Valeria ha fatto un’eccezione proprio perché ha voluto usare la storia preferita da suo figlio, che è un bellissimo libro di Lindsey Yankey, In cerca del vento, edito da Donzelli. Regalare a 30 bambini un libro da 20 euro sarebbe stato piuttosto impegnativo, ed ecco l’idea di fare e regalare un libretto con la storia un po’ ridotta e impaginata in un semplice foglio A4. Non è un’idea fantastica? E allora vogliamo condividerla con voi. Per questa volta Mr. Copyright ci perdonerà!!!

  • Questo è In cerca del vento, di Lindsey Yankey
  • Questo è l’incipit del libro, dove incontriamo un uccellino azzurro che va in cerca del suo amico il vento, perché pensa di non poter volare senza di lui. Non siete curiosi di sapere se, dove e quando lo troverà? Se iniziate il viaggio tra le bellissime illustrazioni di Lindsey di sicuro lo scoprirete.

Un mattino presto di primavera, un uccellino azzurro si svegliò nel nido con una gran voglia di volare, ma proprio quand’era sul punto di lanciarsi, si fermò. Nell’aria c’era un che di diverso. Mancava qualcosa… il suo amico! Il vento! Sull’albero non si muoveva foglia.
“Non ho mai volato senza il vento”, pensò. “Sarà meglio andare prima a cercare il mio amico!” E cosí con un balzo scese giù dall’albero.

  • E questo è il libretto ideato e costruito da Valeria, con una sua annotazione di accompagnamento che ben fa capire, al di là di ciò che appare, il vero segreto nascosto di un libro come questo.

Perché crescere vuol dire seguire Chi sa rimanere nascosto a guardare mentre spicchiamo il volo, certi che il Vento non ci farà mai mancare la sua carezza finale. 

uccellino sull'albero 2-1uccellino azzurro e aquiloneuccellino sul campanile

Pubblicato in DIY libretti fai da te, Io leggo le figure, Libri | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

I due fiammiferi, una favola di R.L.Stevenson.

I due fiammiferi, di Robert Louis Stevenson, The two matches per chi vuole cimentarsi nella lettura originale ad esempio qui è la numero 3, è una favola contenuta nel libro Le favole, Passigli Editori. Breve e bellissima storia, adatta sia a grandi che a bambini, ruota intorno a questa osservazione da avere sempre ben presente:

Che mondo tutto appeso a questo istante!

Continua a leggere

Pubblicato in Fiaba | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

26 Maggio, festa dell’apparizione della Madonna di Caravaggio. La bella storia da raccontare ai bambini

26 Maggio, festa dell’apparizione della Madonna di Caravaggio. La bella storia da raccontare ai bambini

Santuario Caravaggio blog

Il Santuario Santa Maria del Fonte a Caravaggio ci appare di lontano nella pianura

26 Maggio 2017, oggi è festa dell’apparizione della Madonna di Caravaggio a Giannetta, una donna qualsiasi, una di noi, con i problemi che potrebbe avere una di noi, magari non il marito ubriacone, ma altri. Come noi anche nella fretta di fare, fare, fare… vi immaginate, ti appare la Madonna e le dici “Signora adesso non ho tempo, devo andare, ho da fare..”, sì io me la immagino, mi ci posso immedesimare, come nell’altra cosa che Le dice quella Giannetta, che Le diremmo anche noi, “la gente non mi crederà”, eppure da quel lontano 26 maggio 1432, ore 17, quante grazie e incontri e cambiamenti e miracoli e

“bellezza indicibile e non mai immaginata”.

Continua a leggere

Pubblicato in Frasi per pensare, Ho scritto una storia, Profumo di contento, Quasi il Paradiso | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Un’immagine dai bastioni della Cittadella di H.C.Andersen. Bellezza salvifica a Copenaghen

Un’immagine dai bastioni della Cittadella, di H.C.Andersen. La descrizione del Kastellet di Copenaghen con la penna di Andersen diventa un inno alla bellezza che salva il mondo. Indicato, più di altre cose, per promuovere la città danese.

Non posso credere di non aver ancora inserito nel blog questo racconto di Andersen che è uno dei miei preferiti e che dimostra in maniera definitiva che le fiabe non sono solo per bambini. Dice bene A. Marciano, in Andersen, Verne e Barrie: una lettura pedagogica, “Si prenda il magnifico raccontino Un’immagine dai bastioni della Cittadella, e si provi a catalogarlo come fiaba. Non c’è un solo elemento o oggetto non realistico. Eppure è un racconto fantastico, pieno di magia intensissimo.” Continua a leggere

Pubblicato in Fiaba, Frasi per pensare | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Alla scoperta di Roald Dahl e dei suoi bambini prodigiosi. Venerdì 12 maggio

Nel caso foste da queste nordiche parti, venerdì 12 maggio ore 21, faccio una lezione “animata” su Roald Dahl, i suoi bambini, i suoi libri, i misteri e la meraviglia, la sua proverbiale cattiveria, pare fosse una “carogna” che però poteva sentire tutti “i secreti mormorii dell’universo”, e proveremo a scoprire qualcuno dei suoi grandi segreti nascosti.

E soprattutto osservate con occhi sfavillanti tutto il mondo intorno a voi, perché i più grandi segreti sono sempre nascosti dove meno ve li aspettate. Solo chi non crede nei prodigi non li scoprirà mai.

da Minipin di Roald Dahl

Continua a leggere

Pubblicato in Frasi per pensare, Libri | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

La Sardegna tra colori di primavera e… il Giro d’Italia. #Giro100. Fotostoria

La Sardegna tra colori di primavera che esplodono di luce e… il Giro d’Italia. #Giro100. Cosa cambia? Quale bellissimo colore si aggiunge a quelli che già illuminano gli occhi e allargano il cuore? Seguite la fotostoria

Sapete che tra una fiaba e un libro per bambini, si aggiunge il … e poco altro, che altro non è se non il mio parlare della Sardegna, mia terra di adozione (così come il mio gatto sardo ha adottato me, io ho adottato la sua terra) e di come risparmiare per raggiungerla. Oggi vi voglio parlare dei suoi colori in primavera, quest’anno sono riuscita a rimanerci per ben venti giorni, anche se purtroppo non vedrò sfrecciare i ciclisti del Giro d’Italia, (che passano proprio sotto casa mia dopo 10 anni di assenza, e c’è anche il Premio della Montagna!!), Continua a leggere

Pubblicato in Quasi il Paradiso, Sì Viaggiare, Vacanze con i bambini...per i bambini | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Libretti fai da te come bomboniera per Comunione e Cresima. “Vassilissa la Bella”, di A.Afanasjev

Libretti fai da te come bomboniera per Comunione e Cresima. Come promesso ecco la versione “femminile”, “Vassilissa la Bella” che, come l’altra fiaba è stata scritta dallo scrittore russo A. Afanasjev. Qui il pdf

La tradizione favolistica russa mi è sempre sembrata adatta a momenti importanti della vita, e queste due fiabe, quella di Vassilissa che, se volete leggere trovate qui, e quella del principe Ivan che trovate qui, sono proprio adatte perché hanno come protagonisti due giovanissimi che hanno scelte da fare, strade da percorrere, affrontano la vita con paura vinta dal coraggio, tra sbagli e pentimenti, e hanno sempre qualcuno che li aiuta. Anche se non è molto di moda dirlo oggi, perché la parola ha perso significato e questa in particolare è distorta completamente, Vassilissa e Ivan sono buoni, intelligentemente buoni, per questo sono benedetti dal Cielo. Continua a leggere

Pubblicato in DIY libretti fai da te, Frasi per pensare, Libri | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

23 Aprile, San Giorgio. Giornata mondiale del libro. Perché si celebra oggi la festa catalana del libro e della rosa?

23 Aprile, San Giorgio. Perché si celebrano proprio in questo giorni la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e nei paesi catalani si celebra la “Festa del libro e della rosa”?

Continua a leggere

Pubblicato in Frasi per pensare, Leggende | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Libretti fai da te come bomboniera per Comunione o Cresima. La “Favola del principe Ivan”, di A.Afanasjev

Favola del principe Ivan, dell’uccello di fuoco e del lupo grigio, di Aleksandr N. Afanasjev è il primo dei due libretti che proponiamo come bomboniera per Comunione e Cresima. Ed è sempre graficamente studiato e costruito da Raffaella. Qui il pdf da stampare

La versione “maschile”, diciamo così. La versione “femminile” sarà il libretto di Vassilissa la Bella, anche se qualcuna delle mie amiche ha usato il libretto de La Bella e la Bestia e qualcuna si fa fare dalla sottoscritta libretti con entrambe le fiabe. Continua a leggere

Pubblicato in Frasi per pensare, Libri | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento