Fiabe per l’anno nuovo, piene di doni e benedizioni… e qualche bastonata

Fiabe per l’anno nuovo, piene di doni e benedizioni… e qualche bastonata

Aggiornamento 2020 – 2021. Se c’è un dono che ci ha fatto l’anno 2020, (nascosto tra le bastonate ma sempre dono rimane), è certamente quello di guardare tutto senza darlo per scontato: guardare alle cose, al mondo, alle persone con occhi lavati dalla patina di ovvio e scontato dell’attimo prima. Per farlo però occorre esercitarsi, altrimenti arriveremo alla fine dell’anno 2021 dicendo, allo stesso modo di sempre: il prossimo anno sarà sicuramente migliore di questo.
Le fiabe sono un ottimo esercizio perché offrono uno sguardo sempre rinnovato sul mondo e sul suo significato. Come sono sempre attuali anche queste che parlano dell’anno: quello appena passato, quello che dobbiamo vivere, lo scorrere del tempo, tenendo sempre in primo piano la libertà dell’uomo che sceglie che strada percorrere! Attuali, mai datate perché universali. Per questo sono la lettura più adatta ai nostri bambini e a noi che li amiamo.

Fiabe per cominciare l’anno guardando ai mesi, al tempo atmosferico e al tempo che passa, con gli occhi di chi vede più lontano di noi.

Per leggerle è necessario fare un passo indietro, letteralmente, continuando a leggere, ridendo un po’ di noi, e …….. alla fine guarderemo il tempo che passa, il freddo pungente, il caldo asfissiante, la pioggia che bagna il cuore, la nebbia che gela le ossa, e anche grazie e disgrazie, con occhi differenti, con gli occhi benedetti dei bambini.

NewYearsAngelGraphicsFairy1.jpg

Dodici in diligenza, di Hans Christian Andersen. Una fiaba sull’anno nuovo, sulle sue aspettative e sui suoi doni, sui mesi che ne scandiscono il tempo, che qui sono raffigurati come persone, che devono dare ragione della loro presenza. Una fiaba che esce dalla penna geniale , ironica, acuta del più grande poeta di fiabe.

La storia dell’anno, di Hans Christian Andersen. Questa fiaba non è specificamente sulla fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo, ma sull’anno che scorre. Ogni stagione dell’anno ha i suoi doni, i suoi pregi e qualche noia. Realmente vedremo lo scorrere del tempo in altro modo. Immergersi nella natura è raccomandato. 

I mesi, di Giovan Battista Basile. Che differenza ci sarà tra chi accoglie quel che avanza con gioia, guardando e gustando l’aspetto positivo di ogni cosa e chi protesta e non accetta se non quello che esce dalla sua testa? E qui le bastonate si fanno evidenti. 🙂

I dodici mesi, fiaba tradizionale russa, nella versione di Samuil Jakovlevich Marshak. E se, nel tema universale di Cenerentola, quello con cui inizia questa bellissima fiaba russa, si inserisse come dono l’aiuto di dodici persone speciali? Certo non è da tutti poter ospitare nel proprio giardino in pieno inverno “tutti e dodici i mesi insieme!” …e  questa immagine è così bella!!

E, concludendo, è proprio il caso di dire, come Andersen:

Finito l’anno, cari lettori, credo che sarò in grado di dirvi quello che i dodici viaggiatori avranno portato in dono a me, a voi, a tutti. Ora non lo so, parola d’onore; e sto per dire che forse non lo sanno nemmeno loro. Si vive in certi tempi cosi strani!

Una risposta a "Fiabe per l’anno nuovo, piene di doni e benedizioni… e qualche bastonata"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.