#adaltavoce. Capitolo 19. È arrivata!

IL GIARDINO SEGRETO, DI FRANCES HODGSON BURNETT #ADALTAVOCE.
LEGGE MARIAROSA GRIECO
Lettura accompagnata da bellissime illustrazioni
leggere #adaltavoce rinnova sempre il mistero contenuto nelle belle storie.

E dopo le crisi furiose arriva sempre il dottor Craven, quello che gli ricorda in continuazione che lui è un bambino malato, mentre Colin vorrebbe tanto un medico che glielo facesse dimenticare, qualcuno che gli facesse alzare lo sguardo e guardare ad altro, e forse l’ha trovato se questa volta, dopo l’ennesima crisi, il dottore constata una situazione completamente diversa dal solito:

“Be’, signore”, rispose Mrs Medlock, “forse non crederete ai vostri occhi quando lo vedrete. Quella ragazzina antipatica e scontrosa, cattiva quasi quanto lui, lo ha strgato. Come abbia fatto, davvero non si capisce. Lo sa solo Dio. A vederla non è niente di speciale e apre bocca piuttosto di rado, ma ha fatto ciò che nessuno di noi aveva mai osato fare. La notte scorsa è andata da lui, ha pestato i piedi e gli ha ordinato di smettere di urlare. E non so come, forse per lo spavento, ma lui ha smesso sul serio, e poi questo pomeriggio… Be’, ma è meglio che lo vediate da voi. È roba da non credere”.
La scena che si presentò al dottor Craven quando entrò nella stanza dell’ammalato fu veramente una sorpresa.

… e sapete qual è la sorpresa? La cosa incredibile per quelle due persone grandi? …da non credere? Vedere due bambini, Colin e Mary, seduti su un divano a ridere… a ridere … a ridere. Perché fra bambini è più facile e i bambini, come dice la mamma di Dickon, (una di quelle persone che speriamo tutti di incontrare una volta o l’altra nella vita), devono stare coi bambini, anche se sono antipatici come Mary e autoritari come Colin. Fanno programmi per fare uscire Colin, perché la primavera è arrivata e non può che far rinascere anche quel bambino iper-protetto da tutto, soprattutto dalla realtà e dalla verità.

E poi… , e poi arriva Dickon con tutti i suoi animali, la volpe, il corvo Fuliggine, gli scoiattoli Noce e Guscio e un agnellino nuovo,

Colin si raddrizzò lentamente e prese ad osservarlo così come aveva osservato Mary la prima volta che si erano visti, e stavolta il suo sguardo era pieno più che mai di meraviglia e di piacere. La verità era che, nonostante tutto quello che aveva sentito, non aveva minimamente compreso come fosse quel ragazzo, né immaginava che la volpe, il corvo, gli scoiattoli e l’agnellino gli stessero così vicini, con tanta confidenza, da sembrare quasi un tutt’uno con lui.

E se c’è Dickon tutti sono contenti e tranquilli, di lui si fida anche il dottor Craven, Colin può uscire.

Trovate qui su youtube la lettura del capitolo 19 È arrivata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.